Polpettine di pescespada

di liulai 5

TEMPO: 20 minuti | COSTO: elevato| DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: NO | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Il pesce spada è un pesce di grandi dimensioni (fino a 4 metri di lunghezza e 5 quintali di peso) dalla composizione nutritiva simile alla carne bovina per quanto riguarda proteine (circa 20%) e grassi (circa 5%). Bisogna dire che il grasso del pesce spada si differenzia da quello della carne per l’elevata percentuale (75%) di acidi grassi polinsaturi. Nel consumo di questo pesce possono presentarsi due problemi. Il primo è correlato all’onestà di chi ce lo vende; a volte è infatti possibile acquistare un trancio di pesce che in realtà non è pesce spada, ma un altro di taglia simile.

Un secondo problema è relativo all’inquinamento accumulato nei tessuti di questo animale, rischio che invece è ridotto per pesci di piccole dimensioni. D’altra parte per avere effetti negativi bisognerebbe consumare quantità di pesce spada veramente alte. Le polpettine di pesce spada si presentano molto bene per i bambini, sempre troppo restii a mangiare pesce. Quindi che aspettate, via in cucina a preparare le succulenti polpettine!

Polpettine di pesce spada (ingredienti per 4 persone)

500gr di pesce spada
150gr di provolone
2 uova
1 panino raffermo
1 limone
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
farina

olio di arachidi
un pizzico di sale e pepe

Preparazione:

Mettete il panino in una scodella con poca acqua; tritate il prezzemolo insieme con uno spicchio d’aglio; grattugiate il provolone; tritate finemente anche il pesce spada, mettetelo in una zuppiera e amalgamatelo con il trito di prezzemolo, le uova, il provolone e a scorza di limone grattugiata. Strizzate bene il panino e unite la mollica al composto; insaporite con un pizzico di sale e uno di pepe e, se il composto è troppo liquido, aggiungete un po’ di farina.
Formate delle polpettine di dimensioni simili o quelle di una noce, infarinatele e friggetele  in olio bollente.
Scolatele, fatele asciugare dall’unto in eccesso su un foglio di carta assorbente o sull’apposita griglia, e servitele infilandole in uno stecchino. Come variante potete eliminare l’aglio e sostituire il prezzemolo con basilico fresco o con origano.

Vino consigliato per questo piatto gustoso: Coste dello Sesio rosso, colore rubino intenso; profumo fine, intenso, temperatura di servizio 16-18°C