Polpettine di pesce, un modo interessante di recuperare gli avanzi di una cena

di Roberto 1

In cucina nulla va sprecato, e cucinare con gli avanzi diventa una vera e propria cucina alternativa, con la quale inventare nuove ricette per rigenerare e riproporre in modo più gustoso o comunque differente la minestra della sera prima!

Molte volte rielaborando gli avanzi dei banchetti, o i semplici resti delle cene si scoprono piatti dai sapori e dalle proprietà interessanti, nonché dei modi utili per recuperare quello che in teoria doveva essere il di più, lo spreco.

Se per caso vi avanza del pesce lesso, o del pesce al forno, ed avete in previsione di fare una riunione tra amici o semplicemente non avete idea di cosa cucinare per la cena del giorno a venire, non gettate i preziosi resti, ma metteteli da parte, vi saranno utili per preparare: le Polpettine di pesce.


Polpettine di pesce (ingredienti per 4 persone)

Preparazione:
come prima cosa sciacquate i gamberetti e metteteli a bollire in una pentola con dell’acqua bollente aromatizzata con un po’ di prezzemolo e del sale. Scolateli dopo qualche minuto di cottura, fateli raffreddare ed infine sgusciateli.

A questo punto potete preparare una pastella amalgamando quattro cucchiai di latte con circa due cucchiai rasi di farina, due uova e condendo tutto con un pizzico di sale ed un po’ di pepe. Girate tutti gli ingredienti con una forchetta fino ad ottenere una crema sufficientemente densa.

Adesso sfilacciate gli avanzi di pesce ed uniteli ai gamberetti, mettete tutto in una terrina, conditelo con sale e pepe ed incorporatevi il parmigiano ed i tuorli d’uovo rimasti e del prezzemolo tritato. Mescolate bene tutto per far legare gli ingredienti tra loro.

Preparate una padella con dell’olio bollente. Formate delle palline con l’impasto di pesce, quindi immergetele nella pastella e poi mettetele direttamente nella padella a friggere.

Quando le polpettine saranno ben dorate su tutta la superficie scolatele e ponetele su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Fatto ciò non vi rimane che servirle in tavola.