Baccalà in umido con prugne secche

di Ishtar Commenta



Tra tutti i pesci il baccalà, che forse un po’ troppo spesso sottovalutiamo preferendogli il merluzzo, le sarde, il tonno o il salmone, rappresenta uno dei più versatili. Oggi lo vediamo protagonista di una ricettina semplice ma sfiziosa, insieme a verdure, pomodori, patate e prugne secche, le quali regalano decisamente una marcia in più alla pietanza. Avete del baccalà in casa e volete preparare qualcosa di diverso rispetto al solito baccalà alla vicentina? Allora non perdete l’occasione di portare in tavola questo secondo, che piacerà a tutti.

Baccalà in umido con prugne secche

Baccalà in umido con prugne secche


Ingredienti

600 gr di baccalà ammollato | 600 gr di patate | 250 gr di prugne secche snocciolate | 500 gr di pomodori maturi | 2 coste di sedano | 1 carota | 2 cipolle | prezzemolo | olio extravergine di oliva q.b. | sale e pepe

Preparazione

  Tagliare il baccalà a pezzi piccoli. Preparare un trito di sedano, carota e cipolla. Tritare anche il prezzemolo.

  Pelare i pomodori e tagliarli a cubetti. Pelare le patate e tagliarle a spicchi.

  Fare soffriggere le verdure con poco olio quindi unire i pomodori, il baccalà, e dopo un paio di minuti anche le patate.

  Fare cuocere per 15 minuti ed unire le prugne, precedentemente ammorbidite in acqua calda e private del nocciolo.

Dopo avere fatto un soffritto con i classici carota, sedano e cipolla, mettete a cuocervi il baccalà unendo, poco per volta, prima i pomodori e poi le patate. Amanti del tocco dolce regalato dalla frutta alle pietanze salate, questo è il piatto che fa per voi. Secondo ricco ma sano, grazie all’abbinamento di pesce e verdure, viene reso più itrigante dalle prugne secche, che vanno a costituirne la ciliegina sulla torta. Che ne dite di provare anche:

Baccalà con porri ed uva passa

Polpette di baccalà e ceci

Baccalà fritto in pastella di Anna Moroni