Ricette di Carnevale, i tortelli fritti

di Anna 4



Questi tortelli di Carnevale sono dolcetti fritti tipicamente lombardi. Questi fantastici tortelli di Carnevale, per la precisione sono milanesi ma non ha importanza perché sono diventati di fama nazionale, grazie alla gioia che regalano a grandi e bambini nel giorno di Carnevale. Sinceramente credo però, che non ci sia bisogno di aspettare la primavera per gustarsi dei buonissimi tortelli. Saranno perfetti anche per i compleanni, i party con gli amici, oppure grazie alla semplicità nella preparazione anche come dessert a fine pasto. La particolarità di questi dolcetti sta soprattutto nel fatto che si possono mangiare in mille modi, farciti con la crema pasticcera , con il miele, la marmellata e tante altre farciture.

L’impasto dei tortelli ha una consistenza piuttosto fluida per cui viene immerso nell’olio caldo a cucchiaiate. Durante la frittura, i tortelli di Carnevale aumentano di volume rimanendo cavi all’interno, cosa che vi permetterà, se volete renderli ancora più golosi, di riempire i tortelli di Carnevale con svariate creme come la pasticcera, la chantilly, la crema al cioccolato o al limone.

Tortelli di carnevale


Ingredienti

300 gr. acqua | 300 gr. farina 00 | 100 gr. zucchero | 6 tuorli d'uovo | 1 albume a neve | scorza di un limone grattugiata | olio per friggere | 100 gr. zucchero al velo | un pizzico sale

Preparazione

  Fate bollire l'acqua con il burro e il sale, poi togliete il recipiente dal fuoco, buttatevi la farina in un solo colpo, rimestate subito energicamente e poi rimettete sul fuoco continuando a mescolare finchè la pasta si staccherà dal recipiente e dal cucchiaio di legno formando una sola palla.

  Lasciate raffreddare la pasta e poi incorporatevi uno alla volta i sei tuorli, sempre sbattendo energicamente, magari con l'aiuto di uno sbattitore. Aggiungete lo zucchero, la scorza di limone e un albume montato a neve. Lasciate riposare qualche ora l'impasto.

  Prendete una padella e versatevi abbondante olio, fatelo scaldare per bene e poi gettatevi dei mucchietti di pasta che prenderete con un cucchiaio e che farete scivolare nell'olio aiutandovi con un dito della mano sinistra.

  Buttate nell'olio pchi mucchietti per volta perchè i tortelli si gonfiano molto in cottura. Appena saranno dorati sollevateli dal'olio e disponeteli a scolare l'olio di cottura su un foglio di carta assorbente.

  Serviteli caldi, cosparsi di zucchero a velo oppure con l'aiuto di una tasca da pasticcere riempiteli di crema.

Se volete farcire i tortelli di Carnevale, riempite una tasca da pasticcere con la farcia da voi scelta; dopo la frittura, bucate i tortelli, riempiteli di crema e poi cospargeteli di zucchero. Per conservare al meglio i tortelli di Carnevale, poneteli in una scatola di latta foderata con carta assorbente da cucina e chiudetela con il coperchio.

  • Stefania

    Posso chiedere quanto burro serve per questa ricetta che non lo vedo fra gli ingredienti?
    Grazie!

  • Anna

    Ciao Stefania. La ricetta prevede 100 grammi di burro. Perdono per la svista! 😉
    Se hai altri dubbi chiedi pure.

  • Stefania

    Grazie mille!!! Mi sembrano gustosissimi e vorrei proprio provare a farli..
    Sono buoni anche vuoti, da mangiare tipo castagnole?

    Ciao e grazie ancora!

  • Anna

    Certo! Sono squisiti anche vuoti, magari con una spolverata abbondante di zucchero! 🙂