Ricette di Pasqua: torta alle mandorle

di Pyondi 4

TEMPO: 45 minuti | COSTO: basso | DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA: SI | PICCANTE: NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: SI


Se per voi la Pasqua è una buona scusa per sedersi a tavola, chiaccherare, sorseggiare e mangiare, assaggiare, sperimentare e rivisitare specialità culinarie regionali e tradizionali, allora questa torta alle mandorle è fatta proprio per voi.

Andiamo quindi ad ampliare la lista di proposte di Ginger per queste feste di Pasqua!

Eh si… le feste con i parenti, la nonna e le zie in cucina, le mani in pasta tra dolci, cioccolato, intingoli e torte salate. Mamma mia che bontà e prelibatezze si preparano in questa occasione.  E che ricordi nel cucinare piatti legati alla tradizione della mamma e della nonna, mi sembra già di gustarne il sapore.

Per chi ama i sapori dolci, oltre alla famosa colomba, la tradizione siciliana ci propone  torta pasquale con mandorle, canditi, cannella e ricotta e spolverata di zucchero. La torta alle mandorle è un dolce dal gusto delicato, che riscuote sempre un gran successo.

Una variante molto più semplice della torta alle mandorle veniva cucinata in occasione della Pasqua per essere mangiata a colazione insieme al salame e alle uova benedette.

Torta alle Mandorle

Ingredienti per 6 persone:

4 uova intere | 150 g. di burro | 300 g. di zucchero | 200 g. di mandorle tritate | 30 g. mandorle a scaglie per decorare | 300 g. di farina | 1 bicchiere di latte | 1 bicchierino di vin santo o liquoroso | buccia grattugiata di un limone | 1 bustina di lievito per dolci | 1 pizzico di sale

LA PREPARAZIONE:

  1. Lavorare il burro a temperatura ambiente con lo un terzo dello zucchero in una capiente terrina.

  2. Montare i tuorli metà dello zucchero rimasto, Con l’altra metà montare a neve ben ferma gli albumi.

  3. Versare il composto con i tuorli nella terrina del burro, mescolare ed aggiungere scorza di limone, latte, vin santo e farina e lievito setacciati.

  4. Con delicatezza, aggiungere le mandorle tritate agli albumi a neve. Mescolare e versare nella capiente terrina. Decorare a piacere con le scaglie di mandorle.

  5. Amalgamare bene il tutto, imburrare e infarinare una teglia grande e versare l’impasto omogeneo. Infornare per 25 minuti a 180°C a forno preriscaldato.

Considerando che la magia di una torta risiede nella sua golosità in antitesi alla sua leggerezza, l’importanza del lievito in un dolce diventa primaria. Per evitare grossi ed irreparabili errori, prima che il vostro tortino si trasformi in un mattoncino , ecco brevemente alcuni consigli per una perfetta gestione dell’ingrediente lievito:

  1. Conservare le bustine  in ambienti asciutti
  2. Mescolate bene il lievito nella dose di farina indicata per un risultato uniforme.
  3. Non aprire il forno durante la cottura.