Fonduta cinese (fondue chinoise), made in Canada

 
Muriel de Toledo
28 maggio 2008
2 commenti
Quando desidero creare complicità e allegria in famiglia o con un paio di amici, il mio primo pensiero è sempre una fondue…. Il principio è sempre lo stesso, che si tratti di una fondue bourguignonne, una fonduta valdaostana (o savoiarda) o una fondue chinoise, tutti e tre ci ritroviamo intorno ad un pentolino a battagliare con i nostri forchettoni per riconquistare quel pezzetto di carne o di pane caduto nel fondo.
Si è già parlato della fonduta dolce, persino della curiosa fonduta mongola. Ma le “classiche” rimangono la fondue bourguignonne, a base di cubetti di carne che si fanno cucinare nell’apposita marmitta piena di olio aromatizzato bollente. Altrettanto famosa è la fonduta valdaostana (o savoiarda, o svizzera), una scelta di 3 formaggi sciolti in una miscela alcolica da degustare tuffandoci dentro pezzetti di pane.
Ma conoscete la fondue ‘cinese’? Al posto dell’olio o del formaggio, un brodo di manzo aromatizzato nel quale si fanno cucinare fettine sottili di carni diverse (manzo, maiale, pollo, anatra, agnello) e accanto alla carne pure una scelta di verdure ( funghetti, carotine, zucchine, peperoni). Ma non fate il mio stesso errore pensando…

”avrà sapore di carne bollita, sarà blanda…”

Perchè sono rimasta a bocca aperta quando ho degustato con scetticismo, la mia prima fondue ‘cinese’. Difatti il brodo somigliava più ad una salsa, ricca e gustosa che avvolgeva le fettine sottili di carne rendendole succose e saporite. Similmente scettica vedendo le verdurine sul piatto, mi sono detta …

”ecco, mi sembra una dieta ‘in bianco’: carne e verdure bollite…”

Ovviamente non conoscevo gli ingredienti del brodo e non potevo immaginare che tanto sapore potesse essere pure magro e salutare.
La particolarità di questa fondue è che invece di avere un ingrediente servito con una varietà di salse, offre una grande varietà di ingredienti cotti in una sola salsa. È un pasto completo e perfettamente equilibrato specialmente se accompagnato da un riso al vapore.
Da allora mi diverto a prepararla per i miei figli, sapendo che una odia l’anatra e la carne di maiale, l’altro odia l’agnello mentre il terzo non toccherebbe verdure manco se dovesse morir di fame… guardarli tuffare allegramente quei forchettoni pieni di ogni ingrediente senza protestare è per me una soddisfazione senza pari.

Questa è la magia della fondue, fonte incontestata di complicità e di allegria!
Senza voler togliere nulla alle fondues che conosciamo tradizionalmente in Europa, la fondue ‘cinese’ è sicuramente un’esperienza da non mettere da parte ed eccovi dunque una delle mie varianti:
Fondue ‘cinese’ a modo mio
Ingredienti per 4 persone:
Brodo:
  • 5dl di consommé di manzo
  • 1 cipolla media tritata
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2 foglie di lauro
  • 1 bustina (circa 50gr) di base per minestra di cipolle (Maggi, Knorr, ecc.)
  • 1 bustina (circa 30gr)di funghi porcini secchi
  • 10 gocce di Tabasco
  • 1 cucchiaino da tavola (15 ml) di salsa Worcestershire
  • 2 tazze (500 ml) d’acqua
  • 1 tazza (250 ml) di vino rosso
  • Sale e pepe
Carni: taglio a scelta purchè perfettamente magre:
  • 200gr manzo
  • 200gr di maiale
  • 200gr agnello
  • 300gr petti di pollo senza pelle
  • 200gr petti di anatra (o di oca, o di struzzo) senza pelle
Verdure:
  • 250gr funghi champignon
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 2 zucchine
  • 2 carote
  • 100gr cavolfiore
  • 100gr broccoli
Avvolgere le carni separatamente in una pellicola di plastica arrotolando le estremità della pellicola per darne una forma a ‘salsicciotto’ e riporle nel congelatore per almeno 30 minuti prima di tagliarle a fettine sottili con un coltello affilatissimo. La refrigerazione delle carni ne faciliterà grandemente il taglio. Posare le fettine sui piatti di portata alternando le carni tra di loro per creare contrasto e colore.
Mettere tutti gli ingredienti del ‘brodo’ in una pentola e portare ad ebollizione. Abbassare il fuoco e lasciar insaporire a fuoco medio per una quindicina di minuti prima di mettere il ‘brodo’ nella marmitta della fondue.
Lavare bene ed asciugare le verdure, tranne i funghi che vanno puliti con un un panno asciutto dopo aver tagliato via il gambo. Svuotare i peperoni e tagliarli prima a spicchi e poi a quadratoni. Tagliare e buttare le due estremità delle zucchine e poi tagliarle a fettine non troppo sottili. Spelare le carote togliendone le estremità e tagliarle a fettine un po’ più sottili delle zucchine. Tagliare il cavolfiore ed i broccoli ad ‘alberelli’ come dice mio figlio (quello che odia le verdure). Preparare i vassoi alternando le verdure tra loro.
Accompagnate il tutto con un buon vino rosso e buon divertimento!

Piatto del giorno dopo :

Foderate il fondo di una pirofila con delle fette di patata cruda e rovesciateci sopra i resti mischiati della fondue cinese (carni, verdure e brodo). Infornate a 180° per una quarantina di minuti e servite con un buon pane casareccio.
Articoli Correlati
Zuppa cinese di carne, un piatto caldo all’orientale

Zuppa cinese di carne, un piatto caldo all’orientale

Oggi, percosso da brividi di freddo, vi propongo una bella zuppa calda e brodosa, un bel piatto fumante per riscaldare corpo e spirito: la Zuppa cinese di carne. Perdonatemi, se […]

La Cina in cucina: tagliatelle dei dieci tesori

La Cina in cucina: tagliatelle dei dieci tesori

In Cina esistono tre tipi principali di pasta: alla farina di frumento -con o senza uova-, al riso ed alla soia. Queste tagliatelle dei dieci tesori, per la sapiente combinazione […]

Fondue di cioccolata per un dolce afterhour

Fondue di cioccolata per un dolce afterhour

Fondute sono tutte quelle preparazioni costituite da un liquido caldo in cui intingere vari alimenti. L’intingolo può essere formaggio fuso come nella fonduta valdostana, o semplicemente olio in cui cuocere […]

Prepariamo la fonduta mongola

Prepariamo la fonduta mongola

La fonduta mongola è la preparazione conviviale per eccellenza della cucina cinese: la famiglia e gli ospiti si riuniscono attorno alla pentola di ottone, munita di un braciere e con […]

Fonduta di formaggio al ristorante? Anche a Firenze…

Fonduta di formaggio al ristorante? Anche a Firenze…

La fonduta di formaggio, come quella di carne, la tradizionale Bourgignonne, possono essere un modo alternativo di cenare in compagnia. Ma se a casa non avete il necessario o non […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1alberta

    ciao!
    vorrei provare a fare la fonduta a “modo tuo”, ma a salsa worcestershire mi lascia un po’ perplessa perchè non sprei dove trovarla…
    secondo te come “sostituto” si può usare la salsa barbeque o è preferibile quella di soia?

    4 giu 2011, 15:41 Rispondi|Quota
  • #2Muriel

    @ alberta:

    La salsa worchestershire è piccantina e leggermente agra.. puoi sostituire con un cucchiaino di aceto balsamico e aggiungere un po’ di pepe a tuo piacimento.

    Buona degustazione!

    4 giu 2011, 17:36 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Diario ipocalorico 1.200 kcal. di una monella - Pagina 5 - Dieta Forum