Lo Stufato alla Lombarda

di Roberto 6

TEMPO: 15 ore| COSTO: medio- alto| DIFFICOLTA’: media

VEGETARIANA:NO | PICCANTE:NO | GLUTINE: SI | BAMBINI: NO


Consentitemi il gioco di parole, un piatto che non stufa mai è proprio lo Stufato! È una portata che richiede delle lunghe preparazioni, ma una volta pronto non si potrà certo dire di aver speso male il proprio tempo. La sua lunga cottura riscalda le cucine, nelle giornate più fredde, ed inebria la casa del suo profumo.

Tantissime le varianti di stufato, dall’Irish Stew allo Stufato di manzo con birra e funghi selvatici della verde Irlanda, allo Stufato di Pollo alla siriana, ma la vivanda che vi proponiamo oggi è tutta nostrana: lo Stufato alla Lombarda. La ricetta prevede un lungo tempo di marinatura della carne, per cui, sarà necessario preparare con un po’ di anticipo lo Stufato alla Lombarda.

Stufato alla lombarda

Ingredienti per 6 persone:

1kg di manzo: scamone | ½ litro di vino rosso | 2 cucchiai di farina 00 | 50gr di pancetta | 40gr di burro | 2 foglie d’alloro | 3 chiodi di garofano | 1 carota | 1 costola di sedano | 2 cipolle medie | un pizzico di noce moscata | 5 grani di pepe nero schiacciati | sale q.b.

LA PREPARAZIONE:

  1. Un passo importante di questa ricetta è la marinatura della carne, che servirà per impregnare la fibra della carne di sapori e profumi. Per la marinatura dovrete tagliare la pancetta a striscette e metterne la metà in una terrina. Procedete con il lavare ed asciugare per bene la carne e porla nella terrina con la pancetta. Quindi ricoprite tutto con il vino rosso.

  2. Pulite, lavate e tagliate a pezzi le verdure: sedano, carota e una cipolla; ed unitele alla carne insieme ai chiodi di garofano, l’alloro, la noce moscata, il pepe ed un pizzico di sale. Coprite la terrina e lasciate marinare la carne per 12 ore in frigorifero.

  3. Al termine della marinatura procedete pulendo lavando e tritando la cipolla rimasta insieme alla pancetta e mettendoli a rosolare in un ampio tegame con il burro a fuoco basso. Nel frattempo scolate la carne dalla marinata, senza però buttare il liquido, asciugatela e passatela nella farina.

  4. Ponete il pezzo di carne nel tegame con il burro e lasciatelo dorare uniformemente su tutti i lati. Adesso aggiungete il liquido della marinata nel tegame, dopo averlo filtrato con un colino. Coprite il tegame con un coperchio e lasciate cuocere la carne a fuco basso per circa 2 ore e mezza, fin quando la carne non risulterà ben cotta.

  5. Terminata la cottura, tagliate la carne a fette piuttosto spesse, disponetele su un piatto da portata e cospargetele con il fondo di cottura e servite in tavola ancora ben caldo.

[photo courtesy of LauraFries.com]