Polenta fritta con ragù, un piatto completo invernale

di Anna 1



polenta fritta ragù piatto completo invernale

C’è chi si tiene in forma e chi non bada al conto delle calorie, anche perchè con questo freddo per fare la dieta ci vuole davvero tantissima buona volontà. Oggi vi parlo della polenta fritta con ragù, un piatto super calorico, è vero, ma davvero squisito, da servire in quelle giornate in cui c’è bisogno di piatti molto energetici, gustosi e completi, che comprendono tutti gli alimenti di cui abbiamo bisogno dai carboidrati alle proteine della carne. Un buon ragù, per essere davvero eccellente, ha bisogno di almeno un’ora di cottura. Per questo motivo questa ricetta della polenta fritta non è molto veloce da preparare. Ma una volta cucinato il ragù, la gran parte del lavoro è già fatta.

polenta fritta con ragù


Ingredienti

250 gr. polenta istantanea | una cipolla | mezza costa di sedano | una carota | 700 gr. polpa di manzo | 400 gr. pomodori pelati | 150 gr. brodo vegetale | 30 gr. olio evo | 50 gr. burro | sale e pepe | mezzo bicchiere di vino rosso

Preparazione

  Scaldate l'olio in una pentola dai bordi molto alti e rosolate la cipolla, la carota e il sedano tritati finemente, per 5 minuti.

  Unite la carne e fate insaporire. Sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso, poi aggiungete i pelati e il brodo vegetale. Regolate di sale e pepe e fate cuocere per almeno un'ora.

  Cuocete la polenta come indicato sulla confezione. Lasciate raffreddare per bene e poi tagliate in triangoli.

  Friggeteli in una padellina con il burro, due minuti per parte.

  Servite i triangoli di polenta nei piatti individuali, ricoperti con il ragù. Servite caldo.

La polenta mi piace moltissimo e confesso di essere un’appassionata della polenta fritta, anche se so che non è il massimo della leggerezza, specialmente se si tratta di friggere con il burro. Però ogni tanto uno strappo alla regola si può fare e non è detto che debba fare male, l’importante è sempre non esagerare. Siccome la ricetta della polenta fritta con ragù richiede almeno un’ora di cottura, potreste risparmiare un po’ di tempo preparando la polenta mentre il ragù cuoce. Così avrete il tempo di farla raffreddare per bene e poi tagliarla a triangoli oppure a grossi quadretti, da servire accompagnati dal ragù che li ricopre. La polenta dovrà avere uno spessore intermedio, nè troppo alto nè eccessivamente sottile. Io in genere mi oriento su uno spessore di circa un centimetro.

  • Sembra molto gustosa. Io – pur essendo del sud – amo la polenta e quasi tutti i modi di prepararla. La mia preferita fino ad ora era quella con i funghi porcini e quella ai 4 formaggi. Ora che anche da noi fa freddo proverò a seguire questa ricetta! Mio figlio ne sarà enrtusiasto!