Cosa cucino oggi? Crepes con prosciutto e fontina!

di Anna Commenta



crepes prosciutto fontina

Quando non ho voglia di mangiare la solita pasta, per me le crepes sono l’alternativa più buona. Le preparo spesso in anticipo e poi le conservo in frigo, pronte per essere farcite alla meglio e velocemente. Le crepes con prosciutto e fontina sono semplicissime da preparare e da farcire e si condiscono solo con panna e scaglie di fontina. Ne ho già preparate una buona quantità per domani a pranzo e le servirò al posto delle solite lasagne. Ogni tanto mi piace cambiare sapori e consistenze e siccome credo che le crepes siano un piatto molto amato, sono certa che avranno successo. Se poi dovessi avere un po’ di tempo in più, potrei anche pensare a un ripieno un po’ più elaborato, come quello di ricotta e spinaci

crepes con prosciutto e fontina


Ingredienti

240 gr. latte | 80 gr. farina | 2 uova | 40 gr. burro | sale fino | 8 fette di prosciutto cotto | 140 gr. fontina | 80 gr. panna

Preparazione

  Setacciate la farina con il sale fino. Sgusciate l'uovo e amalgamatelo alla farina, aggiungendo a filo il latte e continuando a lavorare con la frusta.

  Imburrate un padellino con una piccola noce di burro. Versate un mestolo di pastella sul padellino e fate cuocere , rivoltando la crespella quando comincia a staccarsi dai bordi. Appena cotta, tenetala da parte e procedete allo stesso modo fino all'esaurimento della pastella.

  Dividete il prosciutto a striscioline e tagliate metà della fontina a pezzettini. Farcite le crespelle con il prosciutto e il formaggio e ripiegatele a ventaglio. Trasferitele in un ateglia da forno.

  Tagliate la fontina rimasta a scaglie e amalgamatela alla panna. Irrorate le crepes con il composto e completate aggiungendo dei fiocchetti di burro. Tenete in forno per 10 minuti, poi servite.

Le crepes salate si prestano alla preparazione di tantissime ricette appetitose. Dopo aver preparato la pastella, si devono cuocere in una padella unta di burro a fuoco alto e in pochi secondi sono pronte da farcire con il ripieno che preferite, a base di verdure, formaggio ma anche carne o addirittura pesce. Se le preparate in anticipo, potete anche conservarle in frigo per almeno 5 giorni. A volte, quando ho tempo, ne preparo una scorta, le avvolgo nei sacchetti di polietilene e le conservo in freezer. Quando poi le voglio utilizzare le tengo fuori due orette e poi non mi resta che farcirle e infornarle. I condimenti perfetti sono quelli più semplici, besciamella o panna, fiocchetti di burro e una spolverata di parmigiano reggiano.