Miele aromatizzato allo zenzero e cannella

di Anna Commenta



miele aromatizzato zenzero cannella

Quella del miele aromatizzato allo zenzero non è proprio una ricetta. Io direi che si tratta di un alimento prezioso, che unisce le straordinarie proprietà del miele e dello zenzero per ottenere un dolce elisir utile per aumentare e fortificare le difese immunitarie e utilizzato in India nella medicina ayurvedica. Chiaro che è ottimo anche spalmato sul pane o sulle fette biscottate e vi assicuro, è squisito pure nelle tisane. La ricetta è molto semplice e se volete provare una variante, sostituite lo zenzero con la cannella. Ricordate però che mentre lo zenzero si può tagliare a fettine, la cannella è molto forte e ne basta una stecca. Il risultato è assicurato!

miele aromatizzato allo zenzero


Ingredienti

200 gr. miele non pastorizzato | 50 gr. fettine di zenzero fresco

Preparazione

  Pulire le radici di zenzero, sbucciarle e tagliarle a fettine non troppo grosse.

  Versate un pochino di miele sul fondo di un barattolo, mettete le fettine di zenzero e ricoprite con il miele. Se il barattolo è molto capiente, e avete più miele, potete fare degli strati di zenzero e miele. L'ultimo strado deve essere necessariamente di miele, e deve essere abbastanza consistente.

  Lasciate uno spazio tra il miele e il birdo del barattolo per evitare che con il tempo possa traboccare. Per evitare che lo zenzero risalga in superficie, tra il tappo e il miele posizionate un pressello salvagusto, cioè una griglietta di plastica (si usa anche nei sottaceti o nelle conserve casalinghe) che si usa per non fare affiorare gli alimenti immersi nell'olio.

  Mettete il recipiente del miele in un luogo fresco, al buio e lasciatelo così per almeno 40 giorni. Trascorso questo tempo potete gustare le fettine di zenzero candite e il miele aromatizzato.

Per il miele all’aroma di zenzero, procuratevi un miele non pastorizzato in forma liquida e le radici di zenzero fresche da sbucciare e inserire all’interno del barattolo, meglio ancora se sono biologiche. Ricordate che più grosse sono le fettine (lo stesso vale per la stecca di cannella) più il miele saprà di zenzero. Se dunque non volete esagerare – anche perchè lo zenzero pizzica tanto e potrebbe non piacervi – tagliate fettine sottili e dosatele sulla base del vostro gusto. Dopo i 40 giorni necessari per fare assorbire al miele l’aroma, avrete delle fettine di zenzero candite, squisite da mangiare, e un miele profumatissimo che si può spalmare sul pane, mangiare a cucchiaiate e preferibilmente al mattino a digiuno, oppure mettere nelle tisane e nel tè, per avere una bevanda calda, sana, salutare e molto aromatica. Se poi vi piace osare in cucina, potete utilizzare il miele aromatizzato allo zenzero per laccare il pollo, o la carne di maiale in ricette salate.