Calamari ripieno con patate al forno

di Fabiana Commenta



I calamari ripieni con le patate al forno sono un secondo piatto a base di pesce molto tradizionale e sempre apprezzato: alcune volte non c’è niente di meglio che regalarsi un piatto classico della gastronomia senza lasciarsi andare a troppe sperimentazioni.

Calamari ripieni, patate

I calamari vengono farciti con un ripieno a base di mollica di pane, pesce e aromi e poi accompagnati nella cottura al forno con le patate ed è un piatto anche economico visto che non getta nulla del pesce che viene utilizzato.

Calamari ripieno con patate al forno


Ingredienti

un chilo e mezzo di calamari | 1 chilo di patate | 100 grammi di mollica di pane | 1 uovo | 1 cipolla - 1 spicchio di aglio | polpa di pomodoro - prezzemolo - origano - olio extravergine di oliva - sale e pepe

Preparazione

  Cominciate con il riscaldare il forno a 180 gradi. Lavate con cura i calamari sotto l’acqua corrente e staccate i tentacoli dalle sacche, poi tritateli grossolanamente: vi serviranno per il ripieno.

  Spellate l'aglio e la cipolla, tritateli e metteteli in una padella: aggiungete anche 3 cucchiai di olio e lasciate colorire il trito a fuoco basso. Aggiungete anche i due tentatoli tritati, un paio di cucchiai di polpa di pomodoro e le acciughe sgocciolate e poi tritate non troppo finemente.

  Aggiustate di sale e di pepe e lasciate cuocere per circa 5 minuti, alzando un po’ la fiamma. Lavate il prezzemolo, asciugatelo, tritatelo bene.

  A quel punto togliete anche il sugo dal fuoco, lasciatelo raffreddare e aggiungete anche la mollica di pane bagnata in poca acqua e strizzata e 2 cucchiai di prezzemolo tritato. Aggiungete l'uovo, amalgamatelo bene al resto degli ingredienti, dividete il composto ottenuto nelle sacche dei calamari e chiudete l'imboccatura con un paio di stuccanti per per evitare che il ripieno esca durante la cottura.

  Preparate le patate: sbucciatele, lavatele, asciugale con un telo pulito e tagliale a fette non troppo spesse. Lasciatele scottare per un paio di minuti in acqua bollente, sgocciolatele, tuffatele in acqua ghiacciata, sgocciolale ancora e poi sistematele nella pirofila unta con olio, spolverizzandole con origano, sale e pepe. Sistemate i calamari sul fondo di patate e irrorate tutto con un filo d'olio, poco sale e pepe.

  Fate cuocere i calamari e patate in forno caldo a 180° C per circa 50 minuti e di tanto in tanto bagnateli: a metà cottura aggiungete anche mezzo bicchiere di vino bianco secco e copriteli con un foglio di alluminio. Portate in tavola e servite.

È un secondo piatto facile da preparare che è ottimo anche riscaldato al forno o al microonde il giorno successivo se doveste avere degli avanzi.

CALAMARI ALLA PROVENZALE

FRITTELLE DI CALAMARI E FIORI DI ZUCCA

CALAMARI RIPIENI DI ANNA MORONI